PRODUZIONE E CERTIFICAZIONE
DELLE NOSTRE PORTE TAGLIAFUOCO

Tutte le materie prime utilizzate per la produzione di porte e vetrate tagliafuoco arrivano presso i nostri stabilimenti a mezzo di autotreni per essere stivate in appositi magazzini e quindi venire trasformate o assemblate durante le fasi di lavorazione, che sono le seguenti.
 

FASI DI PRODUZIONE

SCARICO

Scarico con carro ponte dei fasci di profili in acciaio laminato e alluminio estruso.

MAGAZZINO

Il materiale viene stoccato per essere sempre disponibile nelle successive fasi di lavorazione.

TAGLIO

Taglio delle barre e dei profili con troncatrici a nastro e a disco.

CENTRO LAVORO

Esecuzione su due centri di lavoro computerizzati di fori, asolature e fresature.

SALDATURA

Saldatura a filo dei profili in acciaio e relativa levigatura a nastro.

VERNICIATURA

Verniciatura a polveri termoindurenti.

CONTROLLO

Nella fase di controllo i serramenti vengono attentamente controllati prima dell’imballo.

MOVIMENTAZIONE

Scarico con carro ponte e stivaggio delle gabbie di vetro Pilkington, Pyrostop Extraclear e Pyroclear.

INSERIMENTO

In questa fase si procede all’inserimento del vetro e all’applicazione degli accessori.

MARCHIATURA

L’ultima fase prevede il lavaggio, la nastratura e la marchiatura finale.

SICUREZZA CERTIFICATA

Tutte le porte e gli elementi di chiusura sono provati in appositi laboratori abilitati dal ministero competente che rilascia le certificazioni necessarie per poterli commercializzare in Italia e all’estero. Ad ogni elemento viene applicata una targhetta in acciaio con indicati: produttore, data, nome dell’ente certificatore, classe di resistenza e numero di produzione.
Norme di riferimento: UNI 9723, EN 1634-1 EN 1364-1.
Tutti gli Enti che hanno certificato le nostre Porte Tagliafuoco:
Efectis France
Istituto Giordano
CSI